I broccoli super-verdure che ci mantengono giovani grazie alla glucorafanina…

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.26.7″ width=”100%” custom_margin=”|-1px||0px||” custom_padding=”30px|29px|11px|30px||” box_shadow_style=”preset1″ fb_built=”1″ _i=”0″ _address=”0″][et_pb_row _builder_version=”3.26.7″ custom_padding=”|30px|23px|28px||” _i=”0″ _address=”0.0″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.26.7″ _i=”0″ _address=”0.0.0″][et_pb_text _builder_version=”3.29.3″ custom_padding=”||0px|||” _i=”0″ _address=”0.0.0.0″]

(articolo originariamente pubblicato su “Il Sole 24 Ore”)

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.26.7″ custom_padding=”13px||18px|||” _i=”1″ _address=”0.1″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.26.7″ _i=”0″ _address=”0.1.0″][et_pb_text _builder_version=”3.29.3″ custom_padding=”3px|||||” _i=”0″ _address=”0.1.0.0″]

Le super-verdure per eccellenza? I broccoli: grazie a dei principi in essi contenuti, infatti, sono in grado di mantenere in salute i mitocondri, ovvero le batterie delle nostre cellule, mantenendole giovani e forti più a lungo e allontanando, di conseguenza, problemi di salute come cancro e malattie cardiache.

A scoprirlo un gruppo di studiosi dell’Institute of food research di Norwich (Regno Unito) che per tre mesi ha monitorato stato di salute e analisi del sangue di persone alle prese con tre diverse diete, due delle quali a base di broccoli.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row column_structure=”2_5,3_5″ _builder_version=”3.29.3″ min_height=”197px” custom_padding=”20px||0px|3px|false|false” _i=”2″ _address=”0.2″][et_pb_column type=”2_5″ _builder_version=”3.26.7″ _i=”0″ _address=”0.2.0″][et_pb_image src=”https://easynature.komunikasi.it/wp-content/uploads/2019/09/Schermata-2019-09-26-alle-08.31.32.png” _builder_version=”3.29.3″ box_shadow_style=”preset1″ _i=”0″ _address=”0.2.0.0″][/et_pb_image][/et_pb_column][et_pb_column type=”3_5″ _builder_version=”3.26.7″ _i=”1″ _address=”0.2.1″][et_pb_text _builder_version=”3.29.3″ custom_padding=”3px|||||” _i=”0″ _address=”0.2.1.0″]

I ricercatori hanno fatto seguire a un primo gruppo di persone un’alimentazione che prevedeva il consumo di broccoli tutti i giorni. Un secondo gruppo seguiva invece una dieta a base di un super-broccolo contenente un quantitativo potenziato di glucorafanina, mentre nel menu del terzo gruppo non era previsto il particolare tipo di vegetale.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.29.3″ _i=”3″ _address=”0.3″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.29.3″ _i=”0″ _address=”0.3.0″][et_pb_text _builder_version=”3.29.3″ _i=”0″ _address=”0.3.0.0″]

I ricercatori hanno così scoperto che la glucorafanina dei super-broccoli porta a miglioramenti nelle varie reazioni chimiche che avvengono all’interno dei mitocondri, le ‘batterie’ nelle cellule, mantenendole giovani e in salute più a lungo, e che gli stessi benefici possono essere ottenuti mangiando i broccoli comuni: “I mitocondri sono molto importanti.

Quando iniziano a non funzionare al meglio danno vita a diverse malattie legate all’invecchiamento. Pensiamo che sia questo il motivo per cui le persone che consumano abitualmente broccoli si mantengono in buona salute”, spiegano i ricercatori.

La cattiva notizia arriva per chi non è fan di questa verdura: secondo gli studosi per ottenere gli stessi benefici per la salute chi non consuma broccoli abitualmente potrebbe avere bisogno di mangiarne tre volte di più rispetto a chi li inserisce nella dieta settimanale.

 

http://salute24.ilsole24ore.com/articles/15755-broccoli-super-verdure-br-mantengono-giovani-le-cellule

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Articoli correlati